Il Premio

La storia


Il Premio Estense, promosso dall’Unione degli Industriali di Ferrara, poi Unindustria Ferrara, ora CONFINDUSTRIA EMILIA Area Centro, nasce nel lontano 1965 per iniziativa dell’allora Presidente degli industriali ferraresi, Cavaliere del Lavoro dottor Giorgio Piacentini, che intendeva istituire un premio che rivelasse l’interesse degli imprenditori ferraresi per l’arte e la cultura, in linea con ciò che la città estense ha rappresentato nel Rinascimento. L’idea del Cavaliere del Lavoro Piacentini venne esposta dalla figlia Edgarda a Gian Antonio Cibotto, giornalista e scrittore, che ebbe immediatamente un’intuizione felice: pensare ad un riconoscimento da offrire ai giornalisti professionisti o pubblicisti, per raccolte di articoli pubblicati su giornali e riviste, che nel loro insieme riflettessero un aspetto della realtà in cui viviamo. Cibotto riferì l’idea ad un noto rappresentante dei media, Gianni Granzotto, che decise di sposare l’iniziativa e per i vent’anni successivi, fino alla sua morte avvenuta nel 1985, ne presiederà la giuria tecnica, decretando il successo del concorso.

 

PREMIO ESTENSEL’albo d’oro


2017

  • Giovanni Bianconi: L’assedio AQUILA
  • Paolo Pagliaro: Punto
  • Ferruccio de Bortoli: Poteri forti (o quasi)
  • Giulia Innocenzi: Tritacarne

2016

  • Sabrina Pignedoli: Operazione Aemilia; AQUILA
  • Mattia Feltri: Novantatré
  • Paolo Morando: ’80 L’inizio della barbarie
  • Gianluigi Nuzzi: Via Crucis

2015

  • Jas Gawronski: A cena dal Papa; AQUILA
  • Michele Ainis: La piccola eguaglianza
  • Mario Andreose: Uomini e libri
  • Marco Damilano: La Repubblica del selfie

2014

  • Domenico Quirico, Pierre Piccinin da Prata: Il Paese del male; AQUILA
  • Alessandro Barbera, Stefano Feltri: La lunga notte dell’euro
  • Pierluigi Battista: I libri sono pericolosi. Perciò li bruciano
  • Giuseppe Marcenaro: Wunderkammer

2013

  • Gianluca Nicoletti: Una notte ho sognato che parlavi; AQUILA
  • Angelo Del Boca: Da Mussolini a Gheddafi
  • Massimo Franco: La crisi dell’impero vaticano
  • Collettivo di giornaliste “La 27° ora”: Questo non è amore

2012

  • Federico Fubini: Noi siamo la rivoluzione; AQUILA
  • Renato Minore: La promessa della notte
  • Arrigo Petacco: Quelli che dissero no
  • Marina Valensise: Il sole sorge a Sud

2011

  • Gianni Del Vecchio, Stefano Pitrelli: Occulto Italia; AQUILA
  • Andrea Cangini con Francesco Cossiga: Fotti il potere
  • Vittorio Feltri con Stefano Lorenzetto: Il Vittorioso
  • Mario Pirani: Poteva andare peggio

2010

  • Benedetta Tobagi: Come mi batte forte il tuo cuore; AQUILA
  • Attilio Bolzoni: FAQ Mafia
  • Giampaolo Pansa: I cari estinti
  • Arrigo Petacco: Il regno del Nord
2009

  • Rosaria Capacchione: L’oro Della Camorra; Aquila 
  • Massimo Franco: Andreotti
  • Massimo Gramellini: Cuori Allo Specchio
  • Fabio Isman: I Predatori Dell’arte Perduta

2008

  • Enzo Bettiza: La Primavera Di Praga; Aquila
  • Giovanni Bianconi: Eseguendo La Sentenza
  • Nunzia Penelope: Vecchi E Potenti
  • Gian Antonio Stella – Sergio Rizzo: La Deriva

2007

  • Cesare De Seta : Viaggi Controcorrente; Aquila
  • Vittorio Emiliani: Il Furore E Il Silenzio – Vita Di Gioacchino Rossini
  • Miriam Mafai: Diario Italiano
  • Stefano Rizzo: Ascesa E Caduta Del Bushismo

2006

  • Aldo Cazzullo, I Grandi Vecchi, Mondadori, Aquila
  • Nello Ajello; Illustrissimi Galleria Del Novecento, Editori Laterza;
  • Giuseppe Marcenaro, Carte Inquiete, Aragno
  • Giovanni Russo, Con Flaiano E Fellini A Via Veneto, Rubbettino

2005

  • Pasquale Chessa; Guerra Civile 1943 1945 1948, Le Scie Mondadori; Aquila
  • Lucia Annunziata, La Sinistra L’america La Guerra, Mondadori
  • Antonio Calabro’, Intervista Ai Capitalisti, Rizzoli
  • Bruno Traversari, Pianeta Delta, Este Edition

2004

  • Ettore Mo; I Dimenticati; Rizzoli; Aquila
  • Edmondo Berselli; Post Italiani; Mondadori;
  • Giorgio Dell’arti; Coro Degli Assassini E Dei Morti Ammazzati; Marsillo;
  • Federico Rampini; Le Paure Dell’america; Laterza;

2003

  • Bianca Stancanelli; A Testa Alta; Einaudi; Aquila 
  • Pierluigi Battista; Parolaio Italiano; Rizzoli
  • Masolino D’amico; Persone Speciali; Aragno
  • Sandro Gerbi; Raffaele Mattioli E Il Filosofo Domato; Einaudi

2002

  • Stefano Malatesta; Il Grande Mare Di Sabbia. Storie Del Deserto; Neri Pozza; Aquila 
  • Fiamma Nirenstein; L’abbandono. Come L’occidente Ha Tradito Gli Ebrei; Rizzoli;
  • Lorenzo Mondo; Calendario Dei Giorni Dispari; Aragno;
  • Massimo Teodori; Maledetti Americani. Mondadori

2001

  • Lucio Villari; Niccolo’ Machiavelli; Piemme; Aquila 
  • Raffaele La Capria; Lo Stile Dell’anatra; Mondadori;
  • Giorgio Pestelli; La Pulce Nell’orecchio; Marsilio;
  • Giovanni Russo; E’ Tornato Garibaldi; Avagliano Ed.;

2000

  • Stefano Lorenzetto; Dimenticati; Gli Specchi Marsilio; Aquila
  • Edmondo Berselli; Canzoni; Il Mulino;
  • Mirella Delfini; La Vita Segreta Dei Piccoli Abitanti Del Mare; Muzzio Ed.;
  • Gian Antonio Stella; Chic; Mondadori;
1999

  • Paolo Mieli; Le Storie La Storia; Rizzoli; AQUILA
  • Giuseppe Pederiali; Padania Felix; Ed. Diabasis; Aquila
  • Paola Cremonese; Girotondo Con Personaggi; Marsilio;
  • Massimo Teodori; Soldi & Partiti; Ponte Alle Grazie;

1998

  • Fernanda Pivano; Viaggio Americano; Bompiani; AQUILA
  • Cino Boccazzi; La Via Dell’incenso; Neri Pozza;
  • Raffaele La Capria; Napolitan Graffiti; Rizzoli;
  • Aldo Rizzo; L’anno Terribile 1948: Il Mondo Si Divide; Laterza;

1997

  • Alberto Arbasino; Lettere Da Londra; Adelphi; AQUILA
  • Enrico Ghezzi; Cose (Mai) Dette; Bompiani;
  • Paolo Scandaletti; Venezia E’caduta; Neri Pozza;
  • Enzo Siciliano; Diario Italiano; Mondadori;

1996

  • Raffaele Crovi; Parole Incrociate; Piemme; AQUILA
  • Pierluigi Battista; Contraddittorio ’95; I Grilli Marsilio;
  • Pasquale Chessa; Rosso E Nero; Baldini & Cast.;
  • Vittorio Messori; Le Cose Della Vita; San Paolo;
  • * Elisabetta Fiorentini; Dietro La Lavagna; Ibiskos Editrice;

* Premio Speciale

1995

  • Folco Quilici; L’africa; A.Mondadori; AQUILA
  • Carlo Laurenzi; Piccola Memoria; Camunia;
  • Gianfranco Ravasi; Mattutino Tempo Del Silenzio; Piemme;
  • Fulvio Tomizza; Alle Spalle Di Trieste; Bompiani;

1994

  • Claudio Marabini; Voci E Silenzi Di Romagna; M. Boni; AQUILA
  • Marco Nozza; Hotel Meina; A.Mondadori;
  • Mario Pirani; Il Futuro Dell’economia; A.Mondadori;
  • Demetrio Volcic; Sarajevo; A.Mondadori;

1993

  • Alfredo Cattabiani; Santi D’italia; Rizzoli; AQUILA
  • Nello Ajello; Italiani Di Fine Regime; Garzanti;
  • Giuseppe Lisi; Oggetti Di Pensiero; Camunia;
  • Mario Monti; Il Governo Dell’economia E Della Moneta; Longanesi;

1992

  • Igor Man; Diario Arabo; Bompiani; AQUILA
  • Giuliano Briganti; Il Viaggiatore Disincantato; Einaudi;
  • Giuseppe Turani; I Soldi Degli Altri; Sperling & K.;
  • Valerio Volpini; La Luce Sui Pioppi; L’astrogallo;

1991

  • Furio Colombo; Il Terzo Dopoguerra; Rizzoli; AQUILA
  • Pasolini Zanelli; La Caduta Dei Profeti; De Agostini; Aquila
  • Cesare Marchi; Quando Siamo A Tavola; Rizzoli;
  • Folco Quilici; L’india; Mondadori;

1990

  • Saverio Vertone; Il Collasso; Rizzoli; AQUILA
  • Cesare Garboli; Falbalas; Garzanti;
  • Mario Pirani; Il Fascino Del Nazismo – Il Caso Jenninger; Il Mulino;
  • Folco Quilici; L’avventura E La Scoperta; Mondadori;
1989

  • Giorgio Manganelli; Improvvisi Per Macchina Da Scrivere; Leonardo; AQUILA
  • Enrico Franceschini; Wall Street. La Borsa E La Vita; Sperling & K.;
  • Goffredo Fofi; Pasqua Di Maggio; Marietti;
  • Luciano Satta; Matita Rossa E Blu; Bompiani;

1988

  • Ettore Mo; La Peste La Fame La Guerra; Hoepli; AQUILA
  • Gianni Bisiach; Inchiesta Sulla Felicita’; Rizzoli ;
  • Paolo Isotta; Protagonisti Della Musica; Longanesi;
  • Mario Soldati; Regione Regina; Laterza;

1987

  • Vittorio Zucconi; Il Giappone Tra Noi; Garzanti; AQUILA
  • Francesco Fuschini; Concertino Romagnolo; Girasole;
  • Aldo Rizzo; Guerra E Pace Nel Duemila; Laterza;
  • Giuseppe Turani; Briganti E Gentiluomini; Sperling & K.;

1986

  • Federico Zeri; L’inchiostro Variopinto; Longanesi; AQUILA
  • Renato Minore; Il Gioco Delle Ombre; Sugar.Co;
  • Giorgio Torelli; L’erba Di Galilea; De Agostini;
  • Sergio Turone; Partiti E Mafia, Dalla P2 Alla Droga; Laterza;

1985

  • Vittorio Sgarbi; Il Sogno Della Pittura; Marsilio; AQUILA
  • Giorgio Bocca; Noi Terroristi; Garzanti;
  • Geno Pampaloni; Fedele Alle Amicizie; Camunia;
  • Lucio Villari; Settecento “Adieu”; Bompiani;

1984

  • Giulio Nascimbeni; Il Calcolo Dei Dadi; Bompiani; AQUILA
  • Alfredo Cattabiani; Bestiario; Ed. Nuova;
  • Giulio Cattaneo; Biblioteca Domestica; Longanesi;
  • Benny Lai; I Segreti Del Vaticano; Laterza;
  • *Giorgio Forattini; Scomodoso; Mondadori;
  • *Ennio Cavalli; Dei Paesi Tuoi; Maggioli;

*Premiati Fuori Concorso

1983

  • Rosellina Balbi; Hatikva’. Il Ritorno Degli Ebrei Nella Terra Promessa; Laterza; AQUILA
  • Silvio Bertoldi; Umberto; Bompiani;
  • Rodolfo Doni; Memoria Per Un Figlio; Rusconi ;
  • Giampaolo Pansa; Ottobre Addio; Mondadori;

1982

  • Piero Ostellino; Vivere In Cina; Rizzoli; AQUILA
  • Alberto Arbasino; Trans-Pacific Express; Garzanti;
  • Giorgio Bocca; In Che Cosa Credono Gli Italiani?; Longanesi;
  • Francesco Fuschini; Parole Poverette; Rusconi;

1981

  • Ilario Fiore; La Spagna E’differente; S.E.I.; AQUILA
  • Luigi Baccolo; Il Mormorio Delle Passioni Nascenti E Altre Cose; L’arciere;
  • Teodoro Celli; Il Dio Wagner E Altri Dei Della Musica; Rusconi;
  • Sergio Zavoli; Socialisti Di Dio; Mondadori;
  • *Roberto Ridolfi; L’acqua Del Chianti; Rusconi;

*Premiato Fuori Concorso

1980

  • Lucio Lami; Il Grido Delle Formiche; Rusconi; AQUILA
  • Giovanni Artieri; Napoli. Punto E Basta?; Mondadori;
  • Fausto Gianfranceschi; Svelare La Morte; Rusconi;
  • Arrigo Levi; Un’idea Dell’italia; Mondadori;
1979

  • Barbiellini Amidei; Carovana Di Carta; Rizzoli; AQUILA
  • Vincenzo Cecchini; L’italia Nella Stretta; P.A.N.;
  • Mario Cervi; La Piovra Corporativa; Ed. Nuova;
  • Gustavo Selva; Radiobelva; Rusconi;
  • *Riccardo Bauer; Breviario Della Democrazia; P.A.N.;

*Premiato Fuori Concorso

1978

  • Carlo Vigorelli; Diario Europeo; S.E.I.; AQUILA
  • Giuseppe Mayda; Ebrei Sotto Salo’; Feltrinelli;
  • Francesco Mei; La Giungla Del Futuro; Coopscrittori;
  • Corrado Pizzinelli; Giappone; P.A.N.;
  • *Mario Praz; Panopticon Romano Ii; Soria E Lett.;

*Premiato Fuori Concorso

1977

  • Antonio Spinosa; L’ultimo Sud; Sugar.Co; AQUILA
  • Cesare Brandi; Scritti Sull’arte Contemporanea; Einaudi;
  • Claudio Marabini; La Citta’ Dei Poeti; S.E.I.;
  • Sandro Meccoli; La Battaglia Per Venezia; Sugar.Co;
  • Paolo Scandaletti; Le Tentazioni Del Compromesso; S.E.I.;

1976

  • Giuseppe Longo; Italia Dove?; P.A.N.; AQUILA
  • Ennio Caretto; La Caduta Di Saigon; S.E.I.;
  • Giovanni Grazzini; Gli Anni ’70 In Cento Film; Laterza;
  • Ugo Ronfani; 30 Anni Di Teatro Francese; P.A.N.;

1975

  • Enzo Biagi; Russia; Rizzoli; AQUILA
  • Silvio Ceccato; La Terza Cibernetica; Feltrinelli;
  • Antonio Cederna; La Distruzione Della Natura In Italia; Einaudi;
  • Sergio Zavoli; I Figli Del Labirinto; S.E.I.;

1974

  • Guido Piovene; L’europa Semilibera; Mondadori; AQUILA
  • Giuseppe Rosa; Una Chiesa Nuova Per I Tempi Nuovi; Dehoniane;
  • Davide Lajolo; Poesia Come Pane; Rizzoli;
  • Antonio Spinosa; Il Terzo Mondo Siamo Noi; Sugar;

1973

  • Franco Piazzesi; La Svolta Dell’america; Rizzoli; AQUILA
  • Mario Guidotti; Essere E Dire; Vallecchi;
  • Virgilio Lilli; Il Termometro Del Cervello; Bietti;
  • Mario Stefanile; 60 Studi Di Varia Letteratura; Guida;

1972

  • Ennio Flaiano; Le Ombre Bianche; Rizzoli; AQUILA
  • Valerio Ochetto; No, Signor Referente; S.E.I.;
  • Vittorio G. Rossi; L’orso Sogna Le Pere; Mondadori;
  • Sergio Zavoli; In Nome Del Figlio; S.E.I.;

1971

  • Carlo Laurenzi; Le Rose Di Cannes; Rusconi; AQUILA
  • Silvio Bertoldi; Vittorio Emanuele Iii; Utet;
  • Nino Longobardi; Diario Di Un Ex Fumatore; Volpe;
  • Claudio Marabini; I Bei Giorni; Rizzoli;

1970

  • Vittorio Gorresio; Roma. Ieri E Oggi; Rizzoli; AQUILA
  • Cesare Brandi; Morandi Lungo Il Cammino; Rizzoli;
  • Arrigo Levi; Viaggio Tra Gli Economisti; Il Mulino;
  • Giorgio Zampa; Le Quattro Stagioni; De Donato;
1969 

  • Buzzati Traverso; L’uomo Su Misura; Laterza; AQUILA
  • Enrico Altavilla; Europa,Peccati E Virtu’; Rizzoli;
  • Nantas Salvalaggio; La Provincia Avvelenata; Immordino;
  • Maurizio Montefoschi; Il Dialogo Degli Anni ’60; Armando;

1968 

  • Sergio Maldini; Il Giornalista Riluttante; Il Mulino; AQUILA
  • Vittorio Gorresio; La Nuova Missione; Rizzoli;
  • Carlo Laurenzi; La Carovana Di Mare; Vallecchi;
  • Goffredo Parise; Due,Tre Cose Sul Vietnam; Feltrinelli;

1967 

  • Alberto Ronchey; L’ultima America; Garzanti; AQUILA
  • Luca Goldoni; Dal Nostro Inviato; Alfa;
  • Giuseppe Longo; Il Tempo E Il Luogo; Rizzoli;
  • Piero Ottone; La Nuova Russia; Longanesi;

1966 

  • Enzo Bettiza; La Nuova Cultura Tedesca; Longanesi; AQUILA
  • Franco Bandini; Il Piave Mormorava; Longanesi;
  • Paolo Monelli; Ombre Cinesi; Mondadori;
  • Piero Ottone; Gli Industriali Si Confessano; Vallecchi;

1965 

  • Carlo Bo; Siamo Ancora Cristiani ?; Vallecchi; AQUILA
  • Alberto Cavallari; La Russia Contro Kruscev; Vallecchi; AQUILA
  • Alberto Ronchey; Russi E Cinesi; Garzanti;
  • Sergio Saviane; I Misteri Di Alleghe; Mondadori;
 

Le giurie


Il Premio Estense si avvale, fin dal 1965, di un meccanismo di votazione legato ad una formula tutt’ora valida ed efficace: i volumi presentati al concorso vengono selezionati, nel mese di giugno, da una Giuria Tecnica formata da giornalisti e scrittori di chiara fama, che ha il compito di sceglierne quattro da sottoporre al giudizio finale di una giuria popolare. Questa, composta da quaranta lettori scelti tra le varie categorie sociali e gli studenti (due) vincitori del “Premio Estense Scuola”, si rinnova completamente nell’arco di tre anni.
Le due giurie si riuniscono congiuntamente, nel mese di settembre, per la nomina del vincitore, scelta che avviene solitamente con vivaci pubblici dibattiti (presenti i rappresentanti della stampa) e con votazioni che si susseguono a scheda segreta.

La manifestazione conclusiva si esaurisce nel mese di settembre; al mattino, la riunione delle giurie a Palazzo Roverella per l’assegnazione dell’Aquila Estense, nel pomeriggio la cerimonia di premiazione che si svolge, solitamente, al Teatro Comunale di Ferrara, alla presenza di autorità e personalità del mondo imprenditoriale e politico nazionale e dei cittadini ferraresi invitati.

Giuria Tecnica 2017

 

Guido Gentili, Presidente – Direttore “Il Sole 24 Ore”
Andrea Cangini – Direttore QN “Il Resto del Carlino”
Aldo Cazzullo – Giornalista de “Il Corriere della Sera” e scrittore
Alberto Faustini – Direttore “Alto Adige” e “Trentino”
Tiziana Ferrario – Giornalista TG1
Laura Laurenzi – Giornalista de “La Repubblica”
Alessandra Sardoni – Giornalista de “La7”
Marcello Sorgi – Editorialista de “La Stampa”
Luca Traini – Direttore “La Nuova Ferrara”

I finalisti


FEDERICA ANGELI
“A mano disarmata”
Baldini&Castoldi

 

Due spari nella notte, le finestre che si aprono e subito dopo un grido: «Tutti dentro, lo spettacolo è finito!» Siamo a Ostia, nel 2013, e tra gli abitanti di quei palazzi c’è anche Federica Angeli, cronista di nera per le pagine romane di «la Repubblica», che in quella periferia è nata e cresciuta. Da tempo si occupa dei clan locali e ha subìto gravi minacce. Sa quindi come è fatta la paura, ma crede che l’altra faccia della paura sia il coraggio. Se i vicini rientrano obbedienti al comando del boss, lei decide di denunciare ciò che ha visto. Dal giorno dopo la sua vita è stravolta: per la sua incolumità le è assegnata una scorta, eppure nessuna intimidazione fa vacillare la sua fede in un noi con cui condividere la lotta per la legalità. La storia giudiziaria di cui è protagonista fino alle più recenti sentenze ci parla di una possibile seppur faticosa vittoria, confermando che tutti insieme possiamo alzare la testa e cambiare in meglio. Federica Angeli ha ottenuto questa vittoria con l’unica arma che possiede, la penna, e in queste pagine ci racconta le tappe di una vera e propria sfida alla malavita, nel solco di un giornalismo nobile, illuminato di etica civile, che non compiace mai null’altro che la verità, con una coerenza a tratti severa. In un susseguirsi di colpi di scena, viviamo con lei le sue paure, a tratti la disperazione e i momenti di solitudine. La sua testimonianza puntuale, incalzante, senza respiro non dimentica mai la sua dimensione di donna, di madre e di moglie contesa alla serenità famigliare. Una serenità che, ispirata dalla Vita è belladi Benigni, Federica Angeli riesce magicamente a preservare, coinvolgendo i figli in un gioco alla guerra.

I diritti di questo libro sono stati acquistati dal regista Claudio Bonivento che trasformerà l’incredibile storia di Federica Angeli in un film.

Federica Angeli (Roma, 1975), cronista di nera e giudiziaria, scrive per «la Repubblica» dal 1998, dove è redattrice dal 2005. Dal 2013 vive sotto scorta dopo le minacce mafiose ricevute mentre svolgeva un’inchiesta sulla criminalità organizzata a Ostia. Tra i premi vinti, il Premio Passetti – Cronista dell’Anno nel 2012 e 2013, il Premio Donna dell’Anno (2015), assegnato dal sindaco di Roma, il Premio Articolo 21 (2015), Premio Francese (2015), Premio Piersanti Mattarella (2016), Premio Arrigo Benedetti (2017), il Premio Falcone e Borsellino (2016) e il Premio Nazionale Borsellino (2017). Per il suo impegno nella lotta alle mafie il presidente Mattarella nel 2016 l’ha nominata Ufficiale della Repubblica Italiana al Merito.

Ha pubblicato con Emilio Radice Cocaparty (2008) e Rose al veleno, stalking (2009), è coautrice di Io non taccio(2015) e autrice di Il mondo di sotto. Cronache della Roma criminale (2016).


ENRICO FRANCESCHINI
“Vivere per scrivere”
Laterza

 

Charles Bukowski Nick Hornby Martin Amis Ian McEwan Frederick Forsyth Zadie Smith James G. Ballard J.K. Rowling Hilary Mantel Michel Faber Sophie Kinsella William Boyd Hanif Kureishi Alan Bennett Peter James Paula Hawkins Jonathan Coe Irvine Welsh John Banville Roddy Doyle Catherine Dunne Bret Easton Ellis J.J. Abrams Nathan Englander Amos Oz David Grossman Abraham B. Yehoshua Aleksandr Solgenitsyn Evgenij Evtushenko.

Suonai il campanello con trepidazione. Passò un minuto. Ne passò un altro. Le cicale cantavano, il sole picchiava, dalla casa non veniva alcun segno di vita. Poi, quando stavamo per andarcene, si sentì un rumore. Un istante dopo la porta si aprì e apparve un uomo di circa sessant’anni, in calzoncini da bagno. A parte quelli, era nudo dalla testa ai piedi. Non disse niente: si limitava a guardarci con diffidenza. La mia fu una domanda ridicola, poiché non avevo il minimo dubbio sulla sua identità. “Are you Charles Bukowski?”. Rispose a sua volta con una domanda. “Why?”.
“C’è chi scrive ancora a mano e chi è stregato dal computer, chi programma ogni pagina dall’inizio alla fine e chi avanza di getto senza sapere dove lo porterà la trama, chi frequenta i corsi di scrittura creativa e chi esce dalla scuola della vita, chi si fa ispirare dalla realtà e chi la deforma, chi lavora esclusivamente di fantasia e chi studia, imita o perlomeno usa come modello i grandi autori del passato.
Per scoprire che cos’è e come si scrive un romanzo, non c’è niente di meglio che interrogare uno scrittore. E di scrittori, grazie al mio lavoro di giornalista da oltre trent’anni in giro per il mondo, ho avuto la fortuna di incontrarne tanti. In queste pagine, quaranta di loro parlano dei libri che scrivono e di quelli che amano, di come nasce una storia e del proprio metodo narrativo, dei propri maestri, delle proprie vite”.

Enrico Franceschini (Bologna, 1956), giornalista e scrittore, è il corrispondente da Londra del quotidiano “la Repubblica”, per il quale ha ricoperto in precedenza le sedi di New York, Washington, Mosca e Gerusalemme. Tra i suoi ultimi libri, L’uomo della Città Vecchia (2013), Scoop (2017) e Vinca il peggiore (2017).


ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA
“Il tramonto di una nazione”
Marsilio

 

Una nazione al tramonto è un paese che non riesce più a crescere, che si smaglia e si disunisce, e che consuma una frattura con il proprio passato, non riuscendo neppure più a immaginare un futuro. Smarrito il filo della sua vicenda novecentesca, l’Italia odierna è in una condizione siffatta». Ernesto Galli della Loggia ha raccontato negli ultimi vent’anni la crisi del nostro paese in tutte le sue forme: la politica scossa dalla fine delle appartenenze e dal trionfo dell’antipolitica, la società incapace di conciliare multiculturalità e salvaguardia della tradizione nazionale, i valori cristiani indeboliti sotto il peso di innumerevoli tensioni.

Passando in rassegna senza sconti tutti i sintomi di un malessere quotidiano – assenza di visione della politica, ristagno dell’economia, una giustizia piena di ambiguità e dai tempi esasperanti, un sistema d’istruzione che non riesce più a fungere da ascensore sociale, il divario Nord-Sud che si aggrava –, queste pagine restituiscono oggi un impietoso ritratto politico e sociale dell’Italia incapace di essere protagonista del proprio tempo. Una metamorfosi tale da indurre l’autore a una considerazione solo apparentemente paradossale: «Sono nato italiano ma mi viene da chiedermi, a volte, se morirò tale. Nella mia generazione, quella che ha visto la luce durante o a ridosso della guerra, sospetto proprio di non essere il solo che più o meno consapevolmente si pone una domanda come questa.

Ernesto Galli della Loggia (Roma, 1942), storico, è autore di numerosi volumi, tra cui:La morte della patria(1996), L’identità italiana(nuova edizione 2010), Tre giorni nella storia d’Italia(2010), Senza la guerra(con M. Cacciari, L. Caracciolo, E. Rasy, 2016) e, da ultimo,Credere, tradire, vivere(2016).


EZIO MAURO
“L’anno del ferro e del fuoco”
Feltrinelli

“Di notte, cent’anni dopo, tutto sembra com’era, in questa composizione intatta di storia e di luce, di marmi e di fato, di ghiaccio e di memoria. Cammino da un ponte all’altro fino al canale Prjažka cercando una finestra. Al numero 57 di via Dekabristov, dove il poeta Aleksandr Blok passava ore al buio, in quelle notti, guardando il ‘freddo violetto’ di Pietrogrado e, oltre la finestra, ‘la Russia che vola chissà dove, nell’abisso azzurro-blu dei tempi’”.

A cento anni dalla Rivoluzione russa, Ezio Mauro ritorna nei luoghi dell’insurrezione popolare che ha invertito la direzione della storia. Di San Pietroburgo esplora i palazzi principeschi e gli angoli più tetri, sulle orme dei fatti, delle storie proibite e degli arcani che hanno scandito il corso di un anno grandioso e terribile. E la scoperta della città si trasforma via via nel racconto delle vicende di cui è stata teatro. Nella reggia di Tsarskoe Selo Rasputin, il monaco nero, ha stregato lo zar Nikolaj ii e tutta la sua Corte. L’aristocrazia che per secoli ha governato i territori sterminati della Grande Madre Russia precipita verso il suo rovinoso declino. Le strade diventano irrequiete e tumultuose. Lenin e Trotzkij tornano dall’esilio, i bolscevichi si organizzano. Di lì a poco, il treno della storia travolgerà tutti.

Ezio Mauro attraversa la rabbia, la paura e la tragedia di una popolazione stremata dalla guerra e dalla carestia. Rimette in scena il furore che ha afferrato l’anima di una città e la storia di un Paese, cambiando per sempre il loro destino. Con la penna del grande inviato, crea un cortocircuito tra passato e presente che rievoca nei luoghi della Rivoluzione la stessa atmosfera di sofferenza, di lotta e di speranza nel cambiamento che l’ha ispirata e accesa, sfociando poi nel Terrore. “Tutto quel che è accaduto dopo comincia qui. Anche se sembrava un inizio, ed era la fine del mondo”.

Ezio Mauro (Dronero, 1948) è stato dal 1996 al 14 gennaio 2016 il direttore di “Repubblica”. Ha cominciato la sua carriera alla “Gazzetta del Popolo” di Torino. Ha poi collaborato con “La Stampa” come inviato di politica interna e con servizi e inchieste in particolare dagli Stati Uniti. Nel 1988 ha iniziato la sua collaborazione con “Repubblica” come corrispondente dall’Urss. Nel 1990 è tornato a “La Stampa”, di cui è stato direttore dal 1992 al 1996. Ha scritto La felicità della democraziacon Gustavo Zagrebelsky (Laterza, 2012), Babelcon Zygmunt Bauman (Laterza, 2016) e L’anno del ferro e del fuoco. Cronache di una rivoluzione (Feltrinelli, 2017).

Gallery